L’On. Ammatuna chiede l’istituzione di iniziative in memoria di Gianni Criscione.

Con una nota, inviata al Sindaco di Pozzallo, l’On. Roberto Ammatuna chiede che per non dimenticare il gesto compiuto dai genitori di Gianni Criscione, che hanno consentito l’espianto degli organi del figlio prematuramente scomparso, vengano previste delle iniziative nel giorno di ricorrenza della scomparsa. Di seguito il testo integrale della lettera: “La prematura scomparsa di Gianni Criscione e l’atto di grande altruismo compiuto dai suoi genitori, che hanno consentito l’espianto dei suoi organi per salvare altre vite umane, hanno toccato profondamente gli animi di tutti i cittadini di Pozzallo, come testimoniato dalle ali di folla commossa che ha preso parte alle esequie. Comportamenti di così elevato valore morale, che rivestono ancor più importanza perché assunti in momenti di grande dolore, non possono essere dimenticati ma devono entrare a far parte della memoria comune di tutti. Per ricordare l’insegnamento che ci viene da questo atto di amore verso il prossimo, le propongo di istituire per gli anni a venire nel giorno della ricorrenza di questo evento triste ma al contempo carico di umanità, il 31 agosto, una iniziativa che coinvolga soprattutto le giovani generazioni, affinché rimanga loro sempre vivo il ricordo di un gesto che ha trasformato il sacrificio di una giovane esistenza in speranza di vita per gli altri”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa