Modica: I residenti di Via Nativo dicono no agli spettacoli della vicina osteria

Capita spesso che spettacoli e concerti subiscano dei rinvii o, addirittura, vengano annullati per indisposizione degli artisti. A Modica è, invece, accaduto che una serie di manifestazione musicali abbiano dovuto essere sospese per “indisposizione dei residenti”. Nell’inghippo, inatteso, è caduto Bartolo Turlà, noto imprenditore di spettacoli modicano, che da qualche settimana aveva organizzato un calendario di spettacolini in Via Nativo, una suggestiva stradina di Modica Alta dove lo stesso gestisce l’Hosteria San Benedetto con cadenze settimanali visto che si tenevano tutti i lunedì sera sulla pubblica via. “In seguito a problemi con il vicinato, la rassegna musicale Appuntamenti d’Estate dell’Hosteria San Benedetto da oggi è sospesa”. Poche parole di Turlà che pongono fine a delle manifestazioni che proponevano, quasi sempre, musica jazz, e che avevano trovato apprezzamento ma, evidentemente, solo tra gli avventori mentre non era stata percepita nel giusto modo dai residenti dell’antico quartiere Costa e Santa Lucia, infastiditi, evidentemente, dalla musica. “Non solo la musica – dice uno dei residenti – che in fin dei conti potevamo tollerare. Il problema principale era il fatto che potevamo raggiungere le nostre abitazioni attraverso Via Nativo. Come avrebbe fatto in caso di malori e problemi di questo genere, l’ambulanza a raggiungere le nostre case per soccorrerci. Ci spiace che si sia giunti a questa determinazione, ma crediamo che non ci siano le condizioni per continuare. Quando le stesse manifestazioni si sono svolte in inverno, all’interno dell’Hosteria, non ci siamo mai lamentati per la musica che si sentiva firma a tarda notte”.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa